Voi siete della stirpe degli eroi e dei santi

Pubblicato 2009/10/14
Autore: Redazione

Al momento della consegna della condecorazione con la quale il Santo Padre ha voluto premiare i vostri meriti, mi vengono in mente le parole di San Bernardo

01.jpg
César Díez

Calorose parole del Cardinale Franc Rodé a Mons. João Scognamiglio Clá Dias, nella consegna della medaglia "Pro Ecclesia et Pontifice".

Al momento della consegna della condecorazione con la quale il Santo Padre ha voluto premiare i vostri meriti, mi vengono in mente le parole di San Bernardo, all'inizio del suo trattato De laude novae militiae: "È da un po'di che si diffonde la notizia che un nuovo tipo di cavalleria è apparso nel mondo". Queste parole possono essere applicate al momento presente.

Infatti, grazie a Sua Eccellenza, è sorta una nuova cavalleria non laica, ma religiosa, con un nuovo ideale di santità ed eroico impegno da parte della Chiesa.In questa impresa, nata dal Suo nobile cuore, possiamo dire di vedere una grazia particolare data alla Chiesa, un atto della Divina Provvidenza in vista delle necessità del mondo oggi.

L'ideale che Lei propone a quanti sono disposti a seguire Cristo nel grande movimento degli Araldi del Vangelo, con radicalismo evangelico, "combattendo senza tregua - come disse San Bernardo - una doppia battaglia, sia contro la carne e il sangue, sia contro i cattivi spiriti del mondo invisibile".

Gustavo Kralj   

Grazie, Monsignore per il Suo nobile esempio, grazie per la Sua santa audacia , grazie per il Suo amore appassionato alla Chiesa, grazie per l'esempio splendido della Sua vita. Lei proviene dalla stirpe degli eroi e dei santi!

Quaranta sacerdoti hanno concelebrato la messa presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Rodè.
Ivan Tefel   
04.jpg 05.jpg
Il Cardinale Franc Rodè fiancheggiato da Mons. Blaž
Jezeršek, suo segretario personale, e Mons. Franci Petri?,
direttore del settimanale cattolico
"Družina" (La Famiglia), de Lubiana (Slovenia).
Alla fine, Sua Eminenza ha consegnato a
Mons. João Scognamiglio Clá Dias la Medaglia
"Pro Ecclesia et Pontifice", conferita dal
Papa Benedetto XVI.
César Díez Sérgio Miyazaki   

La mia testimonianza sugli Araldi

In dichiarazioni alla TV Araldi, il Cardinale Franc Rodé si è riferito a quest'Associazione come ad "una nuova grande famiglia religiosa nata nella Chiesa, grazie al genio di Mons. João".

Ho conosciuto gli Araldi del Vangelo inizialmente in Slovenia, quando ero Arcivescovo di Lubiana e in seguito, quando sono giunto a Roma, come Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società

Héctor Matos
06.jpg

di Vita Apostolica.
La cosa che mi ha impressionato molto è stata, per cominciare, la personalità del fondatore e superiore generale, Mons. João Scognamiglio Clá Dias.

È una persona straordinaria, di un carisma manifesto e, soprattutto, io credo, un grande organizzatore e un uomo capace di trascinarsi dietro tanti giovani. Ieri siamo stati nel centro di formazione delle ragazze, in questi giorni resto qui a Tabor, dove vivono centinaia di ragazzi, e vedo l'entusiasmo, la gioia di essere cristiani, la gioia di appartenere alla Chiesa e servire il Regno di Cristo. Tutto questo è parte del carisma degli Araldi del Vangelo.

A Roma, una quindicina di studenti Araldi si stanno preparando ad essere, un giorno, professori qui a Tabor, nella Facoltà di Teologia. Gli Araldi del Vangelo rappresentano per me la novità che si è manifestata negli ultimi anni nella Chiesa: un dinamismo apostolico, un grande amore per alla Chiesa, una grande fedeltà al Papa e la Santa Sede. Qui non si tergiversa, non c'è nessuna tentazione di deviare dalla dottrina retta e sana della Chiesa e gli Araldi del Vangelo provano questo tutti i giorni. Ciò che mi impressiona è anche la disciplina.

Esiste ordine, disciplina, volontà di lavorare e di fare qualcosa per Cristo e per la Chiesa. Inoltre, cosa rara nel mondo di oggi, il culto della bellezza nell'espressione più alta e più nobile del termine: la Liturgia, i canti, l'orchestra, tutto il comportamento degli Araldi del Vangelo è estremamente nobile, distinto, grande, bello! Mi sento felice di poter dare oggi la mia testimonianza sugli Araldi del Vangelo, con grande ottimismo per il futuro.

È una nuova grande famiglia religiosa nata nella Chiesa, grazie al genio di Mons. João, e che sicuramente ha un grande avvenire nella Chiesa, per il bene del Regno di Dio.

Rivista Araldi del Vangelo, Settembre/2009, n. 77, p. 20 - 21)