Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Altri » Notizie »
Notizie

Slogan e logo per l’Anno dedicato alla Vita Consacrata

Pubblicato 2014/10/16
Autore : Gaudium Press

"La vita consacrata nella Chiesa Oggi: Vangelo, Profezia e Speranza", è il motto che la Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica ha presentato per l'Anno dedicato alla Vita Consacrata, evento che avrà inizio il 30.

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Redazione (Mercoledì, 15-10-2014, Gaudium Press) "La vita consacrata nella Chiesa Oggi: Vangelo, Profezia e Speranza", è il motto che la Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica ha presentato per l'Anno dedicato alla Vita Consacrata, evento che avrà inizio il 30 novembre, d'accordo alla convocatoria del Santo Padre Francesco e durerà fino al 2 febbraio, 2016.

Slogan e logo.jpg

Oltre al motto, la Congregazione Vaticana ha anche reso noto il logo che identifica quest'evento, che è stato affidato alla pittrice Carmela Boccasille dello Studio d'Arte Dellino, in Italia. In esso si può osservare una colomba che sostiene sulla sua ala un globo poliedrico che è sull'acqua, dovesi alzano anche tre stelle.

"Il logo esprime, attraverso simboli, valori fondamentali della vita consacrata, dove si riconosce ‘l'opera incessante dello Spirito Santo, che nel corso dei segnali diffonde le ricchezze della pratica dei consigli evangelici attraverso la varietà dei carismi, e che anche da questo percorso si fa presente in modo perenne nella Chiesa e nell mondo, nel tempo e nello spazio, il mistero di Cristo", spiega il dicastero Vaticano, che cita a sua volta l'Esortazione Apostolica Postsinodale Vita Consecrata, di Giovanni Paolo II.

In questo senso, "la colomba appartiene alla simbologia classica, per indicare l'azione dello Spirito Santo, fonte di vita e ispiratrice della creatività (...) Le acque formate da pezzi di mosaici indicano la complessità e l'armonia degli elementi umani e cosmici, che lo Spirito si fa ‘adolorare' secondo i piani misteriosi di Dio (...) Le tre stelle ricordano l'identità della vita consacrata nel mondo: come confessio Trinitatis, signum fraternitatis e servitium caritatis (...) il piccolo globo poliedrico significa il mondo con una varietà di popoli e culture (...)".

A sua volta, il motto, "aggiunge un ulteriore sollievo, identità e orizzonti, le esperienze e ideali, la grazia e il cammino in cui la vita consacrata ha vissuto e vive tuttora nella Chiesa come popolo di Dio, nel pellegrinaggio dei popoli e delle culture, fino al futuro", secondo sottolineato dal dicastero.Vita Consacrata.jpg

L'Anno dedicato alla vita consacrata sarà un momento speciale per riflettere e pregare per coloro che hanno dedicato il loro servizio alla Chiesa attraverso la vita religiosa, che è il motore della fede e presenza evangelizzatrice. L'anno è stato convocato nel novembre 2013 da Papa Francesco, durante un incontro con i Superiori degli Istituti di Vita Consacrata. Un invito accolto con gioia dalla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, dicastero che ora si occupa di animare l'evento.

L'apertura di questo momento speciale, con il quale si cerca anche di evidenziare la bellezza e il dono della vita consacrata, sarà il segno distintivo di una celebrazione eucaristica presieduta dal Papa, nella Basilica di San Pietro.

L'Anno della Vita Consacrata coincide anche con il 50° anniversario del Decreto conciliare Perfectae Caritatis, sul rinnovamento della vita religiosa, che ha reso pubblico il Papa Paolo VI, nel mese di ottobre 1965, in cui si proponeva di approfondire la disciplina degli Istituti, i cui membri professano la castità, la povertà e l'obbedienza, così come "provvedere ai bisogni degli stessi, in conformità con le esigenze del nostro tempo". (GPE / EPC)

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

La docilità allo Spirito Santo insegnata da dei pagani

Alla durezza di cuore della maggioranza del popolo eletto, che rifiuta la nascita del Messia, si oppone l'esempio di docilità alla chiamata di Dio, manifestato da re pagani di terre lontane....Leggi tutto

L’integrità e incondizionalità

Fratelli e sorelle in Gesù Cristo: in questo momento decisivo delle vostre vite, vorrei raccomandarvi questi candidati che oggi si presentano davanti alla Santa Chiesa per ricevere il primo grado del Sacramento dell'Ordine...Leggi tutto

Fede, Speranza e Carità: le tre più grandi virtù rafforzate per l’Incarnazione del Verbo

Questi tre sono le chiamate virtù teologali, perché hanno Dio per oggetto immediato. Per la fede ci adempiamo a ciò che Egli rivelò; per la speranza tendiamo a Dio...Leggi tutto

Con i Vescovi dell’Etiopia e dell’Eritrea

La fede, presente nelle vostre terre sin dai primordi della Chiesa (cfr. At 8, 26-40), è stata alimentata e rinnovata nel corso degli anni da missionari devoti che......Leggi tutto

La divinità di Gesù, comprovata dalle proprie dottrine

Nel Vangelo di San Marco, dopo aver pronunciato il grande Dicorso della Montagna - un vero esempio di grandezza, di sublimità e novità della dottrina insegnata da Lui......Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.