Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Altri » Notizie »
Notizie

Cardinale Cipriani apre Sinodo arcidiocesano in Perù

Pubblicato 2014/09/09
Autore : Gaudium Press

"Dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro”. Queste parole di san Matteo che abbiamo ascoltato sono particolarmente presenti in questo momento...

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Lima - Perù (Martedì 2014/09/09, Gaudium Press) "Dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro". Queste parole di san Matteo che abbiamo ascoltato sono particolarmente presenti in questo momento. Il Signore è in mezzo a noi, alla presenza della Santissima Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo. E dalla Madre di Dio, Maria, invochiamo la benedizione e la protezione per inaugurare in questa solenne Eucaristia, il XX Sinodo diocesano della Chiesa di Lima", con queste parole il Cardinale Juan Luis Cipriani, Arcivescovo di Lima e Primate del Perù, ha iniziato la scorsa domenica 7 settembre il Sinodo Limense, con cui guiderà il cammino dei prossimi anni della Chiesa pellegrina nella capitale peruviana.

Durante la Messa con cui ha aperto l'incontro Arcidiocesano, e che si è verificato nella Basilica Cattedrale di Lima, con la partecipazione dei fedeli capitalini, il cardinale ha sottolineato che l'evento è un'occasione speciale perché i giovani, le famiglie e tutti fedeli laici "cerchino Cristo, Lo incontrino eLo amino", e siano anche "il sale e la luce nel mondo, per illuminare con la loro vita di fede e di carità tutte le attività umane, a partire dalla propria casa, dalla scuola e dalla vita professionale, per infondere questo spirito cristiano e il supplemento fede cristiana alla società (...)".

Poi ha sottolineato: "Carissimi fratelli, ci tocca vivere questo tempo nella storia della Chiesa di Lima. Contempliamo con gratitudine come Dio benedisce questo popolo con una religiosità popolare che caratterizza non solo l'identità del popolo di Lima, ma anche del popolo peruviano, questo percorso di francescani, domenicani, gesuiti, agostiniani di tutte le congregazioni, Redentoristi, Lazzaristi, uomini e donne".

Poi, ha fatto riferimento all'immensa tradizione cattolica del popolo capitalino, segnata dalla testimonianza di santità di Santa Rosa da Lima e da San Martino di Porres, così come la grande devozione al Signore dei Miracoli. "Andiamo a ricevere questo meraviglioso tesoro e ci impegniamo solennemente all'inaugurazione di questo Sinodo per salvaguardare e trasmettere alle nuove generazioni la pietà popolare, le benedizioni che un popolo ci ha chiesto per tutti gli angoli, come segno indelebile di cio che Dio vuole offrire per questo popolo peruviano. Sosteniamoci in questa fede e in questa fidúcia", ha proseguito il Cardinale Cipriani.

Infine, l'Arcivescovo di Lima e Primate del Perù, prendendo le parole espresse da san Giovanni Paolo II all'inizio del suo pontificato, ha chiamato l'intera comunità diocesana a non avere paura: "Non abbiate paura', faccio mie queste parole, noi non abbiamo paura di permettere che lo Spirito Santo ci guidi per le vie di Dio. Dobbiamo unire le nostre mani a Nostra Signora dell'Evangelizzazione con ottimismo, speranza e gioia, perché quest'anno sinodale ci riempia di gioia e ci permetta sentire nelle nostre case e nei cuori che si apre una nuova fase, che scriveremo con la nostra preghiera e la resa a Gesù, il Signore dei Miracoli".

Il Sinodo, al quale i fedeli possono partecipare sotto il motto "Hai la parola", sarà un momento di riflessione per tutta la Chiesa che cammina nella capitale peruviana. Durante questo periodo, i Vescovi, i sacerdoti, i religiosi ed i laici rifletteranno sulle sfide pastorali affronttati dala Chiesa particolare e proporranno la via da seguire per i prossimi anni.

Famiglia e Vita, la formazione dei sacerdoti e dei religiosi, la partecipazione dei laici, e l'assistenza sociale ai più bisognosi, saranno i principali temi affrontati nel corso di questo XX Sinodo arcidiocesano Limense.

Papa Francesco accoglie il Cardinale Cipriani

Il Sinodo diocesano è anche un argomento di interesse per il Santo Padre Francesco, che durante l'Angelus della scorsa domenica 7 settembre, in Piazza San Pietro, ha espresso la sua vicinanza al Cardinale Cipriani e ai fedeli dell'Arcidiocesi di Lima, che hanno dato inizio a questo speciale evento ecclesiale.

"Ha guidato un cordiale saluto al Cardinale Arcivescovo di Lima e alla sua Diocesi, che inaugurano oggi il XX Sinodo dell'Arcidiocesi di Lima. Il Signore vi accompagni in questo cammino di Fede, di comunità e di crescita", ha affermato il Papa durante la recita della preghiera mariana. (GPE / EPC)

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

I riti e cerimonie della Santa Chiesa Cattolica: Nostalgia anticipata della Patria Celeste

La Santa Chiesa, nel corso dei secoli, ha arricchito i suoi riti e cerimonie, offrendo occasioni di consolazione spirituale e di veri incontri con Dio...Leggi tutto

L’incontro di due sguardi...

La comunicazione umana, al contrario di quello che a volte appare, non è ristretta soltanto all’espressione verbale. L’uomo si relaziona con il mondo esterno – inclusi gli altri esseri umani – attraverso tutti i suoi sensi, con le più diverse manifestazio...Leggi tutto

Darà solamente “cose buone”

Preghiamo con fiducia. Se chiediamo qualcosa di sconveniente o che pregiudica la nostra salvezza, Dio si prenderà cura di indirizzare le nostre aspirazioni e ci esaudirà in forma sovrabbondante e magnifica....Leggi tutto

Chiese fatte a immagine del Cielo

Un ameno pomeriggio primaverile dell'anno 1153, un gruppo di monaci rivestiti del caratteristico abito bianco giunse in terre lusitane e, per decisione di el-rei, s'insediò in un villaggio ubicato nell'intersezione di due piccoli fiumi...Leggi tutto

La luce risplende nelle tenebre

Ci sono certe ore della notte in cui le tenebre sembrano estendere il loro regno dappertutto. Le gioie e vivacità del giorno sono sostituite da una densa oscurità, pervasa di silenzio e carica del pesante fardello dell'incertezza e del pericolo....Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.