Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Istituzionale » Il Fondatore »
Il Fondatore

Momento storico per gli Araldi

Pubblicato 2009/10/15
Autore : Redazione

La medaglia Pro Ecclesia et Pontifice giunge per me, e per le società di vita apostolica che abbiamo l'onore di condurre, in un momento molto opportuno

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Ringraziando per l'onorevole condecorazione ricevuta da Papa Benedetto XVI, come per le parole e la paterna dedizione del Cardinale Franc Rodé, Mons. João Scognamiglio
Clá Dias mostra quanto questi avvenimenti marcheranno
a fondo la storia degli Araldi del Vangelo.

La medaglia Pro Ecclesia et Pontifice giunge per me, e per le società di vita apostolica che abbiamo l'onore di condurre, in un momento molto opportuno. Essa ci riempie di gioia perché nel sermone di Sua Eminenza è risultato chiaro un punto molto evidente del nostro carisma, che è la devozione alla Madonna. Abbiamo un totale impegno di completa dedizione a Lei. L'omelia di Sua Eminenza non potrebbe esser più logica e piena di saggezza, per quel che riguarda questo dato fondamentale.

Un Arcivescovo eroico

Il Cardinale ha appena parlato dell'eroismo di altri che possiamo trovare al giorno d'oggi. Tuttavia, egli stesso è stato un grande eroe perché nato e cresciuto sotto il regime comunista, in Slovenia, ed ha sofferto persecuzioni. Ha un fratello, Andrej Rodé, che è stato martire del comunismo. Egli stesso, il Cardinale, è stato costretto ad andarsene dal paese.

"Tutto quanto nella Chiesa vi è di santità, di autorità, di virtù soprannaturale è subordinato, condizionato,
dipendente dall'unione alla Cattedra di Pietro"
César Díez

Quando è ritornato, lo ha fatto come Arcivescovo di Lubiana. Lì, egli ha affrontato ogni difficoltà, lasciando la bandiera della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, non solo innalzata, ma soprattutto piena di una luce che non aveva prima che il nostro Eminentissimo Cardinale governasse quest'Arcidiocesi.

Carisma per conoscere e condurre le anime

Egli ha carisma per conoscere e condurre le anime, ossia, il discernimento degli spiriti. Il carisma è un dono gratis data da Dio con lo scopo di beneficiare terzi. Ho osservato quanto il nostro Cardinale sia assistito dallo Spirito Santo, nella sua funzione di Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, e quanto egli analizzi e sappia ponderare le cose.

Egli ha le formule perfette. È un uomo dal passo fermo, ma delicato, dalle mani anch'esse molto energiche, ma piene di dolcezza e sa risolvere situazioni con una classe unica.

Una parola sulla nostra devozione al Papa

Oltre a quanto detto rispetto al Cardinale, è indispensabile dedicare alcune parole alla Cattedra di Pietro, da cui mi viene questa onorevole medaglia.

Io sono stato formato da un leader cattolico del Brasile, Plinio Corrêa de Oliveira, che, tra le molte altre virtù, mi ha insegnato ad amare il Papa. In un articolo nel Legionário, all'epoca organo ufficioso dell'Arcidiocesi di San Paolo, egli esternava in una forma bellissima, quello che sta nel mio cuore e in quello di tutti gli Araldi riguardo al Papa: "Tutto quanto nella Chiesa vi è di santità, di autorità, di virtù soprannaturale, tutto questo - ma assolutamente tutto senza eccezione, né condizione, né restrizione - è subordinato, condizionato, dipendente dall'unione alla Cattedra di Pietro.

Le istituzioni più sacre, le opere più venerabili, le tradizioni più sante, le persone più cospicue, tutto quanto, insomma, vi è di più genuino e che possa altamente esprimere il Cattolicesimo e ornare la Chiesa di Dio, tutto questo diventa pari a zero, sterile, degno del fuoco eterno e della collera di Dio, se separato dal Sommo Pontefice.

Conosciamo la parabola della vite e dei tralci. In questa parabola, il vitigno è il nostro Signore Gesù Cristo, i fedeli sono i tralci. Come nostro Signore Si è così indissolubilmente legato alla Cattedra Romana, possiamo dire con tutta certezza che nella parabola si intende la vite come la Santa Sede e i tralci come le varie diocesi, parrocchie, ordini religiosi, istituzioni private , famiglie, nazioni e persone che costituiscono la Chiesa e la Cristianità. Tutto questo sarà veramente fecondo, solo nella misura in cui sarà

Sergio Miyazaki
01.jpg
"Le parole di Sua Eminenza, e tutto l'affetto dimostrato in
questa occasione, marcheranno a fondo la storia degli
Araldi del Vangelo"

in intima, calorosa, incondizionata unione con la Cattedra di San Pietro".1

L'amore a Cristo e al Papa si confondono

Egli continua: "‘incondizionata', ha detto, ed è giusto che sia così. In morale, non vi sono vincoli legittimi. Tutto è subordinato alla grande ed essenziale condizione di servire Dio. Ma dal momento che il Santo Padre è infallibile, l'unione al suo infallibile magistero non può che essere incondizionata.

"Quindi è un segno della condizione di forza spirituale, un'estrema suscettibilità, una vibratilità estremamente sensibile e vivace dei credenti in tutto ciò che riguarda la sicurezza, la gloria e la tranquillità del Romano Pontefice. Dopo l'amore di Dio, questo è il più alto degli amori che la Religione ci insegna. L'uno e l'altro amore addirittura si confondono.

Quando Santa Giovanna d'Arco è stata interrogata dai suoi persecutori che volevano ucciderla, e che per questo hanno cercato di farla cadere in un errore teologico, per mezzo di domande capziose, ha risposto: ‘Per quanto concerne Cristo e la Chiesa, per me sono una cosa sola'.

Noi possiamo dire: ‘Per noi, tra il Papa e Gesù Cristo non vi è alcuna differenza'. "Tutto ciò che riguarda il Papa, concerne direttamente, intimamente, indissolubilmente, Gesù Cristo".2

La presenza del Cardinale ci unisce ancor più al Papa

Di fatto, siamo interamente uniti al Papa. Questa medaglia è simbolo di tale unione, e per me ha un grande valore. Ma più che questa condecorazione, mi fa sentire l'unione con il Santo Padre, la persona di questo Cardinale posto dalla Provvidenza sul nostro cammino. Cardinale, si sa, deriva dal latino cardo, cardinis, cioè cerniera, cardine. La porta si gira, si apre e si chiude su cerniere e "cardinale" proviene da questa immagine: i Cardinali sono le "cerniere" che legano il mondo al Papa.

Pertanto, le parole di Sua Eminenza, e tutto l'affetto dimostrato in questa occasione, questa cerimonia, la medaglia Pro Ecclesia et Pontifice, marcheranno a fondo la storia degli Araldi del Vangelo, della Società Virgo Flos Carmeli, della Società Regina Virginum e di altre istituzioni che sorgeranno in futuro. Alla base di tutto questo sta la figura del nostro carissimo Cardinale. Il nostro cuore ha profondamente inciso, in modo indelebile, il nome di Franc Rodé!

1 CORRÊA DE OLIVEIRA, Plinio. A Guerra e o Corpo Místico. In: O Legionário, 16/4/1944.
2 Ibidem.

Rivista Araldi del Vangelo, Settembre/2009, n. 77, p. 22 - 23)

Suo voto :
0
Risultato :
5
- Voti: 2

Articoli suggeriti

Comunicato di chiarimento degli Araldi del Vangelo

Questa mane, 7 luglio 2017, in alcuni media di comunicazione degli Araldi del Vangelo è apparsa una pubblicazione con il titolo “Manifesto denunzia – Visita canonica o inquisizione farisaica? – Vogliono distruggere la Chiesa e questo non possiamo permette...Leggi tutto

Quale l’origine della parola “baccalaureato”?

Nell’Antichità, il vincitore di una competizione sportiva riceveva una corona d’alloro – laurus nobilis –, pianta che, per il suo verde perenne, era assimilata alla gloria che non appassisce...Leggi tutto

Lei sapeva...Che l’autore della teoria del “Big Bang” è un sacerdote cattolico?

All’inizio della Prima Guerra Mondiale, un giovane belga particolarmente dotato nelle scienze interruppe i suoi studi all’ Università di Lovanio per arruolarsi nell’esercito del suo paese....Leggi tutto

Santi di Settembre 2015

I Santi di ogni giorno...Leggi tutto

“La Chiesa è un mistero che può essere riconosciuto solo con gli occhi della fede”, ha detto il Papa all’Udienza Generale

All'Udienza Generale di questo mercoledì 29 ottobre, il Papa, dopo aver ricambiato l'affetto di migliaia di fedeli riuniti in Piazza San Pietro, ha iniziato la sua catechesi con i commenti sulla domanda che fa riferimento alle "due Chiese"...Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.