Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Servizi » Calendario del mese »
Calendario del mese

Santi di Aprile 2016

Pubblicato 2016/04/01
Autore : Redazione

I Santi di ogni giorno...

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share
1. Santa Maria Egiziaca, penitente
(†sec. V). Famosa peccatrice
di Alessandria che, per intercessione
della Santissima Vergine, si
convertì a Dio nella Città Santa e
si consacrò a una vita penitente e
austera al di là del Giordano.

2. San Francesco da Paola, confessore
(†1507). Fondatore dell'Ordine
dei Minimi, in Calabria, San
Francesco di Paola fu celebre per
i miracoli che praticò, per le profezie
che fece riguardo al futuro
della Chiesa e per gli esempi di
grande austerità di vita, nata da
una profonda umiltà.

3. II Domenica di Pasqua. Domenica
della Divina Misericordia.

San Giovanni, vescovo (†432).
Vescovo di Napoli, San Giovanni
morì nella Notte Santa della Pasqua,
mentre celebrava i sacri misteri
e fu seppellito nella Solennità
della Resurrezione del Signore.

4. Annunciazione del Signore. (Trasferita
dal giorno 25 marzo al primo
lunedì dopo l'ottava di Pasqua).
Sant'Isidoro, vescovo e dottore
della Chiesa (†636 Siviglia -
Spagna). (Vedere p.32-35).
5. San Vincenzo Ferrer, sacerdote
(†1419 Vannes - Francia).

6. Beato Notkero, il Balbuziente,
monaco
(†912). Passò quasi tutta
la sua vita nel Monastero di San
Gallo, nella Svevia, attuale Svizzera,
dove compose numerosi poemi
liturgici; era debole nel fisico ma
non nella mente, balbuziente nella
lingua ma non nell'intelligenza,
assiduo nella preghiera,
nella lettura e nella meditazione.

7. San Giovanni Battista de la Salle,
sacerdote
(†1719 Rouen - Francia).
8. San Dionigi di Corinto, vescovo
(†180). Dotato di mirabile conoscenza
della Parola di Dio, istruì con la predicazione
non solo i fedeli della sua diocesi
a Corinto, in Grecia, ma, per
mezzo di lettere, insegnò anche
ai vescovi di altre diocesi.

9. San Massimo, vescovo (†282).
Come presbitero ad Alessandria,
in Egitto, seguì nell'esilio e nella
confessione della Fede San Dionigi,
al quale succedette nella sede
episcopale.

10. III Domenica di Pasqua.
Santi Terenzio e compagni,
martiri (†c. 250). Nella persecuzione
dell'imperatore Decio, subirono
crudeli tormenti e furono
decapitati perché praticavano la
Fede cristiana.

11. Santo Stanislao di Cracovia, vescovo
e martire
(†1079 Cracovia - Polonia).
Santa Gemma Galgani, vergine
(†1905). Mistica ardente per
la Croce di Nostro Signore, che
ebbe come privilegio di ricevere
le stigmate della Passione e morire
il Sabato Santo, a 25 anni di
età, a Lucca.

12. Santa Teresa delle Ande, vergine
(†1920). Carmelitana cilena
che offrì la vita a Dio per la
conversione del mondo. Morì a
19 anni.

13. San Martino I, papa e martire
(†656 Chersoneso - Ucraina).

14. San Bernardo di Tiron, abate
(†1117). Superiore del monastero
di Tiron, vicino a Chartres,
in Francia, istruì e condusse
alla perfezione evangelica
i numerosi discepoli che a
lui accorrevano.

 

15. San Damiano di Veuster, sacerdote
(†1889). Religioso della
Congregazione dei Missionari
dei Sacri Cuori di Gesù e Maria,
che si consacrò all'assistenza dei lebbrosi
nell'isola di Molokai.

16. Santa Bernardetta Soubirous, vergine
(†1879 Nevers - Francia).

17. IV Domenica di Pasqua.
Santa Caterina Tekakwitha, vergine(†1680). Nata nella regione di Quebec, in Canada, subì vessazioni e minacce per aver accettato il Battesimo e offerto a Dio la sua verginità.

18. Sant'Antusa, vergine (†sec.VIII). Figlia dell'imperatore Costantino Copronimo, seppe
impiegare tutti i suoi beni per aiutare i poveri,
redimere gli schiavi, restaurare le chiese
e costruire monasteri, ricevendo dal vescovo
San Tarasio l'abito religioso.

19. San Leone IX, papa (†1054 Roma).

20. Sant'Agnese di Montepulciano,
vergine
(†1317). A soli nove anni,
prese la veste delle vergini consacrate.
Fondò a Montepulciano
un monastero domenicano. La
sua vita è colma di episodi meravigliosi,
essendo abbondanti i miracoli
e le grazie mistiche. Morì
a 48 anni.

21. Sant'Anselmo, vescovo e dottore
della Chiesa
(†1109 Canterbury -
Inghilterra).
Sant'Apollonio, martire
(†185). Cittadino romano eminente,
fu denunciato come cristiano
e fece davanti al prefetto
Perennio e al Senato di Roma
un'insigne apologia del Cristianesimo.
Successivamente confermò
col suo sangue la testimonianza
della Fede.

22. Sant'Opportuna, badessa (†c.
770). In territorio francese, Santa
Opportuna fu celebre per la sua
astinenza e austerità.

23. Sant'Adalberto di Praga, vescovo
e martire
(†997 Tenkitten -
Russia).
San Giorgio, martire (†sec. IV
Palestina).
Sant'Eulogio, vescovo (†387).
Vescovo di Edessa, in Turchia,
che, secondo la tradizione, morì
il Venerdì Santo.

24. V Domenica di Pasqua.
San Fedele da Sigmaringen,
sacerdote e martire
(†1622). Avvocato,
entrò nell'Ordine dei
Frati Minori Cappuccini, dove si
distinse come predicatore. Inviato
a consolidare la vera dottrina
in Svizzera, fu massacrato dagli
eretici a Seewis.

25. San Marco, evangelista.

26. Beata Maria Vergine del Buon
Consiglio.
(Vedere p.16-23).
San Cleto, papa (†88). Secondo
successore di San Pietro
a presiedere la Chiesa Romana.

27. Santa Zita, vergine (†1278).
Distribuiva ai poveri il poco che
le avanzava dal salario ricevuto
come cameriera domestica. La
sua santità fu riconosciuta ancora
in vita, e confermata da un
gran numero di miracoli. È patrona
delle collaboratrici domestiche
e patrona di Lucca.

28. San Pietro Chanel, sacerdote e
martire
(†1841 Futuna - Oceania).
San Luigi Maria Grignion
de Montfort, sacerdote (†1716
Saint-Laurent-sur-Sèvre - Francia).

29. Santa Caterina da Siena, vergine
e dottore della Chiesa
(†1380
Roma).

30. San Pio V, papa (†1572 Roma).

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.