Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Dottrina » Spiritualità »
Spiritualità

Quale l’origine della parola “baccalaureato”?

Pubblicato 2016/01/29
Autore : Redazione

Nell’Antichità, il vincitore di una competizione sportiva riceveva una corona d’alloro – laurus nobilis –, pianta che, per il suo verde perenne, era assimilata alla gloria che non appassisce

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Nell’Antichità, il vincitore di una competizione sportiva riceveva una corona d’alloro – laurus nobilis –, pianta che, per il suo verde perenne, era assimilata alla gloria che non appassisce. Posteriormente, essa divenne il premio di generali vittoriosi. Alla gloria militare si associò quella intellettuale, di modo che anche i vincitori di concorsi di poesia ricevevano l’anelata corona vegetale come segno di vittoria. Di qui l’espressione poeta laureato.

Con la caduta dell’Impero Romano, i rami di alloro persero il loro carattere di premio militare, ma fu conservato questo significato in campo accademico. L’università, istituzione di origine ecclesiastica, la adottò di modo che il laureando riceveva una corona d’alloro – laurus – con foglie e bacche – baccæ –, passando a esser denominato bacca laureatus – baccalaureato.

Questa corona di rami giovani, ancora con i frutti, rappresentava la gloria di aver completato un primo grado di formazione che lo rendeva atto a studi più elevati. Il professore che la imponeva, però, portava una corona d’alloro senza bacche, simbolo della gloria scolastica già sviluppata – laureatus.

La distinzione tra baccalaureato, maestro (laureato) e dottore si trova nella Bolla Parens scientiarium, di Papa Gregorio IX (1231).

(Rivista Araldi del Vangelo, Gennaio/2016, n. 151, p. 25)

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

Comunicato di chiarimento degli Araldi del Vangelo

Questa mane, 7 luglio 2017, in alcuni media di comunicazione degli Araldi del Vangelo è apparsa una pubblicazione con il titolo “Manifesto denunzia – Visita canonica o inquisizione farisaica? – Vogliono distruggere la Chiesa e questo non possiamo permette...Leggi tutto

Lei sapeva...Che l’autore della teoria del “Big Bang” è un sacerdote cattolico?

All’inizio della Prima Guerra Mondiale, un giovane belga particolarmente dotato nelle scienze interruppe i suoi studi all’ Università di Lovanio per arruolarsi nell’esercito del suo paese....Leggi tutto

La grazia ci rende figlie di Dio

Centinaia di giovani provenienti dalle più svariate regioni del Brasile e del mondo si sono riunite nella Casa Madre della Società di Vita Apostolica Regina Virginum, a Caieiras (Brasile), per il XIII Congresso del settore femminile degli Araldi......Leggi tutto

Dio vuole che tutti si salvino

"Siamo della famiglia di Dio", è stata la tematica principale del X Congresso Internazionale di Cooperatori degli Araldi del Vangelo realizzato tra i giorni 25 e 27 luglio nel Centro di Formazione dell'Associazione, a Caieiras, Grande San Paolo....Leggi tutto

Sogno o realtà?

L' Luglio 2014 · Araldi del Vangelo 51 aristocratica Baviera ostenta tra i suoi tesori un castello ammirato nel mondo intero, riconosciuto come simbolo non solo della regione in cui fu costruito, ma anche della Germania stessa: Neuschwanstein....Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.