Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Arte e Cultura » Tesori della Chiesa »
Tesori della Chiesa

Il monte del principe dei profeti

Pubblicato 2015/08/03
Autore : Suor Juliane Vasconcelos Almeida Campos, EP

Dall’alto del Carmelo la voce di Elia pare echeggiare ancora oggi, preannunciando un’era mariana che verrà come pioggia benefica a fecondare l’aridità spirituale dei giorni nostri.

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share
Il monte del principe dei profeti 1.jpg
Veduta aerea del Monastero di El-Muhraqa con la piana di Esdrelon

Dall'alto del Carmelo la voce di Elia pare echeggiare ancora oggi, preannunciando un'era mariana che verrà come pioggia benefica a fecondare l'aridità spirituale dei giorni nostri.

Suor Juliane Vasconcelos Almeida Campos, EP

Bella e imponente si eleva sul suolo sacro della Terra Santa un'emblematica catena montuosa che evoca grandi avvenimenti del passato e addita a un futuro di gloria. Il suo nome? Monte Carmelo.san elias.jpg

Nella regione che circonda l'imponente insieme di rocce, vi sono numerose grotte, una delle quali, secondo la tradizione raccolta dai Padri della Chiesa, diede alloggio al grande profeta Elia, "la cui parola bruciava come fiaccola" (Sir 48, 1).

Egli fu "un principe tra i profeti, vero conduttore del popolo di Dio. Lottò contro gli errori del suo tempo, in un momento in cui la nazione eletta era molto deteriorata, e la salvò dalla rovina. Scelto per dirigere il popolo di Dio in un momento di ecatombe, egli concentrò su di sé tutto lo spirito che il Creatore voleva dare alla nazione ebraica da risorgere. In questo spirito derivato dalla Provvidenza Divina si formò una rete di eletti, e il più famoso dei quali fu Eliseo, che chiese il doppio spirito di Elia, e lo ottenne".1

Dominando la pianura di Esdrelon con una notevole presenza, carica di significato, spicca a sud del Monte Carmelo una delle sue principali elevazioni, l'El-Muhraqa. Con più di 500 m di altitudine, si ammira da quel punto un grandioso panorama che arriva fino al mare. È lì che le Sacre Scritture situano il famoso episodio narrato nel Primo Libro dei Re (cfr. I Re 18, 19-39), nel quale Elia vince i falsi profeti di Baal "con una preghiera semplice, piena di bellezza".2

Anche la tradizione ci rivela che è in questa regione che Elia ed Eliseo si riunivano con i loro discepoli. E, secoli dopo, in quei paraggi si formò un gruppo di monaci che costituì i primordi dell'Ordine del Carmelo, che considera Elia come padre e fondatore, e diede inizio a un filone di devozione alla Madonna, alcune centinaia di anni prima della nascita della Vergine.

Molto simbolicamente, dopo la siccità imposta a Israele come punizione per la sua prevaricazione, Elia vide "una nuvoletta, come una mano d'uomo" (I Re 18, 44) che saliva dal mare, preannuncio dell'abbondante pioggia che si avvicinava per porre fine al castigo e, secondo un grande numero di esegeti, prefigurazione di Colei che avrebbe portato all'umanità le acque rigeneratrici della Redenzione: Maria Santissima.

Alla Madre di Dio – la Vergine e Fiore del Carmelo – ben possono essere applicate le parole di Isaia, il profeta dell'Incarnazione per eccellenza: "Si rallegrino il deserto e la terra arida, esulti e fiorisca la steppa. Come fiore di narciso fiorisca; sì, canti con gioia e con giubilo. Le è data la gloria del Libano, lo splendore del Carmelo e di Saron. Essi vedranno la gloria del Signore, la magnificenza del nostro Dio" (Is 35, 1-2).

grotta del profeta Elia.jpg
grotta del profeta Elia, a Haifa

Essendo stato trasportato in "un carro di fuoco" (II Re 2, 11), Elia "verrà e ristabilirà ogni cosa" (Mt 17, 11). Così, oggi come ieri, dall'alto del Monte Carmelo la sua voce sembra echeggiare il preannuncio di un'era mariana che verrà come pioggia benefica, per fecondare il suolo arido dei nostri giorni, così distanti da Cristo e da sua Madre Santissima.

1 CORRÊA DE OLIVEIRA, Plinio. Santo Elias. In: Dr. Plinio. São Paulo. Anno XII. N.136 (luglio, 2009); pag.2. 2 CORRÊA DE OLIVEIRA, Plinio. Santo Elias, Profeta. In: Dr. Plinio. São Paulo. Anno XIII. N.148 (luglio, 2010); pag.14.

(Rivista Araldi del Vangelo, Luglio/2015, n. 147, p. 50 - 51)

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.