Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Dottrina » Spiritualità »
Spiritualità

La luce risplende nelle tenebre

Pubblicato 2014/12/11
Autore : Suor Letícia Gonçalves de Sousa, EP

Ci sono certe ore della notte in cui le tenebre sembrano estendere il loro regno dappertutto. Le gioie e vivacità del giorno sono sostituite da una densa oscurità, pervasa di silenzio e carica del pesante fardello dell'incertezza e del pericolo.

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share
La luce risplende nelle tenebre.jpg
Sopra, Bambino Gesù della Madonna delle Ombre, Beato Angelico; sotto,
presepio catechetico della casa degli Araldi a Cariacica (Brasile)

Quando l'oscurità del peccato sembrava dominare il mondo, nasce a Betlemme un Bambino, che ci ha lasciato la sua luce a brillare per sempre.

Ci sono certe ore della notte in cui le tenebre sembrano estendere il loro regno dappertutto. Le gioie e vivacità del giorno sono sostituite da una densa oscurità, pervasa di silenzio e carica del pesante fardello dell'incertezza e del pericolo. Davanti ad essa ci si potrebbe chiedere: che l'oscurità abbia trionfato definitivamente sulla luce?

La risposta, tuttavia, si fa attendere... Ad un certo punto, un tenue raggio di luce rompe il buio della notte e un chiarore soave comincia a scoprire le bellezze del creato. È l'aurora che arriva, annunciando il giorno!La luce risplende nelle tenebre2.jpg

Ciò nonostante, esistono tenebre molto più dense e terribili di quelle della notte: sono le tenebre del peccato, che dominano il mondo dopo la colpa originale. E per vincerle è stato necessario lo stesso aspettare, per secoli!... Fino a che "la luce splende nelle tenebre, ma le tenebre non l'hanno accolta" (Gv 1, 5).

Quando tutto sembrava immerso nelle ombre della morte, nasce "la luce vera" (Gv 1, 9), Dio fatto Uomo, l'Agnello Immacolato posto sulla paglia di un Presepio, per redimere il genere umano e vincere le tenebre del peccato.

"Nella più felice notte della Storia, gli attributi di Dio sono diventati meno impenetrabili per noi. Gesù, oltre ad esternare la grandezza della sua onnipotenza, elevando l'uomo alla divinizzazione con la grazia, ha potuto dirSi impeccabile: 'Chi di voi può dimostrare che ho peccato?' (Gv 8, 46). [...] Tutti questi doni hanno iniziato il loro corso presso la Grotta di Betlemme, portati da Gesù Bambino, coperto non solo dal manto stellato della notte, ma anche da un velo di mistero".

E che mistero!... Anche dopo la consumazione della Redenzione, Egli ha voluto lasciare che la sua luce rifulgesse per sempre nella Santa Chiesa Cattolica Apostolica Romana. Essa è la dispensatrice delle grazie, per mezzo dei Sacramenti, e trasforma le anime più gelide e oscure in autentici fari di santità. È lei che tinge il cielo della Storia, ora con le luci dell'innocenza, ora con la brillante porpora della sofferenza, ora con il lillà delle anime penitenti.

Che in lei rifulga sempre la luce di Cristo, e che Maria Santissima, Madre della Chiesa, nel portare al mondo l'aurora della salvezza, ottenga la grazia che la sua azione si estenda per i quattro angoli della Terra, conquistando tutti i popoli al suo Divino Figlio, che venne come "luce per illuminare le genti" (Lc 2, 32).

1 CLÁ DIAS, EP, João Scognamiglio. Eternità felice. In: L'inedito sui Vangeli. Commenti ai Vangeli domenicali. Domeniche dell'Avvento, Natale, Quaresima e Pasqua – Solennità del Signore nel Tempo Ordinario. Anno A. Città del Vaticano- São Paulo: LEV; Lumen Sapientiæ, 2013, vol.I, p.120.

(Rivista Araldi del Vangelo, Dicembre/2014, n. 140, p. 50 - 51)

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

I riti e cerimonie della Santa Chiesa Cattolica: Nostalgia anticipata della Patria Celeste

La Santa Chiesa, nel corso dei secoli, ha arricchito i suoi riti e cerimonie, offrendo occasioni di consolazione spirituale e di veri incontri con Dio...Leggi tutto

Madre della Chiesa

Come la migliore di tutte le madri, Maria si occupa di ognuno di noi, vede le difficoltà che attraversiamo e intercede davanti al trono di Dio anche per chi non è un buon figlio......Leggi tutto

L’incontro di due sguardi...

La comunicazione umana, al contrario di quello che a volte appare, non è ristretta soltanto all’espressione verbale. L’uomo si relaziona con il mondo esterno – inclusi gli altri esseri umani – attraverso tutti i suoi sensi, con le più diverse manifestazio...Leggi tutto

Darà solamente “cose buone”

Preghiamo con fiducia. Se chiediamo qualcosa di sconveniente o che pregiudica la nostra salvezza, Dio si prenderà cura di indirizzare le nostre aspirazioni e ci esaudirà in forma sovrabbondante e magnifica....Leggi tutto

Chiese fatte a immagine del Cielo

Un ameno pomeriggio primaverile dell'anno 1153, un gruppo di monaci rivestiti del caratteristico abito bianco giunse in terre lusitane e, per decisione di el-rei, s'insediò in un villaggio ubicato nell'intersezione di due piccoli fiumi...Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.