Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Altri » Notizie »
Notizie

“Oggi c’è bisogno di persone che siano testimoni della misericordia e della tenerezza del Signore”, ha detto il Papa

Pubblicato 2014/12/08
Autore : Gaudium Press

Nella preghiera mariana dell'Angelus, tenutasi questa domenica 7 dicembre, il Papa ha inaugurato le sue riflessioni per le 50mila persone presenti in Piazza San Pietro...

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Città del Vaticano (Lunedì, 08-12-2014, Gaudium Press) Nella preghiera mariana dell'Angelus, tenutasi questa domenica 7 dicembre, il Papa ha inaugurato le sue riflessioni per le 50mila persone presenti in Piazza San Pietro sul Tempo di Avvento, dicendo che questo giorno segna la seconda tappa del tempo liturgico.

papa.jpg

Secondo il Pontefice, l'Avvento è considerato "un tempo stupendo che risveglia in noi l'attesa del ritorno di Cristo e la memoria della sua venuta storica

Usando come esempio il messaggio di speranza fatto da Isaia, nel quale il profeta rivolge al popolo in esilio l'annuncio gioioso della liberazione. Il tempo della tribolazione era terminato, perché Gesù stava per arrivare, il Dsanto Padre ha sottolineato che il popolo di Israele dopo aver sofferto tante provazioni, può può guardare con fiducia verso il futuro.

La tristezza e la paura - ha proseguito - possono fare posto alla gioia, perché il Signore stesso guiderà il suo popolo sulla via della liberazione e della salvezza.

"Con la sollecitudine e la tenerezza di un pastore che si prende cura del suo gregge, Egli infatti darà unità e sicurezza al gregge, lo farà pascolare, radunerà nel suo sicuro ovile le pecore disperse, riserverà particolare attenzione a quelle più fragili e deboli. Questo è l'atteggiamento di Dio verso di noi sue creature. Perciò il profeta invita chi lo ascolta - compresi noi, oggi - a diffondere tra il popolo questo messaggio di speranza", ha detto.

Sempre secondo il Vicario di Cristo, non possiamo essere visti come "messaggeri della consolazione" di Dio se noi non sperimentiamo per primi la gioia di essere consolati e amati da Lui.

"Portate il Vangelo sempre in tasca o nella borsa, per leggerlo continuamente", ha consigliato il Papa.

"Oggi c'è bisogno di persone che siano testimoni della misericordia e della tenerezza del Signore, che scuote i rassegnati, rianima gli sfiduciati, accende il fuoco della speranza".

Il Papa ha anche ricordato che "la nostra testimonianza consolatrice è importante in molte situazioni", accanto a coloro che "sono oppressi da sofferenze, ingiustizie e soprusi; a quanti sono schiavi del denaro, del potere, del successo, della mondanità".

"Tutti siamo chiamati a consolare i nostri fratelli, testimoniando che solo Dio può eliminare le cause dei drammi esistenziali e spirituali", ha aggiunto.

Alla fine, il Santo Padre ha tornato al messaggio di Isaia, sottolineando che parla oggi al nostro cuore per dirci che Dio dimentica i nostri peccati e ci consola, se noi ci affidiamo a Lui con cuore umile e pentito, avremo aperta la strada dell'incontro con Lui.

"È Lui è che ci porta alla fonte di ogni vera consolazione, cioè il Padre. E questa è la conversione. Per favore, lasciatevi consolare dal Signore!" (LMI)

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

“Dio ha scelto di nascere in una famiglia umana”, ha detto il Papa all’Udienza Generale

Piazza San Pietro era piena di migliaia di fedeli da tutto il mondo per acompagnare l'ultima Udienza Generale dell'anno con Papa Francesco, questo mercoledì 17 dicembre, il giorno in cui il Papa celebra il suo compleanno di 78 anni....Leggi tutto

Albero di Natale di 25 metri sarà installato in Piazza San Pietro

Proveniente dalla regione italiana della Calabria, un pino bianco di circa 25 metri di altezza abbellirà Piazza San Pietro dal 4 dicembre....Leggi tutto

Papa chiede l’intercessione dei nuovi Santi per il popolo indiano e italiano

Nel corso della preghiera mariana dell'Angelus, dopo aver completato la celebrazione di canonizzazione di quattro italiani e due indiani, questa domenica 23 novembre......Leggi tutto

“Attraverso la presenza dei vescovi che la Chiesa esercita la sua maternità”, ha detto il Papa all’Udienza Generale

All'Udienza Generale di questo mercoledì 5 novembre, in Piazza San Pietro, Papa Francesco, dopo aver salutato le migliaia di fedeli ha proseguito la sua serie di catechesi su Chiesa, commentando il lavoro del vescovo a servizio della sua comunità....Leggi tutto

“La Chiesa è un mistero che può essere riconosciuto solo con gli occhi della fede”, ha detto il Papa all’Udienza Generale

All'Udienza Generale di questo mercoledì 29 ottobre, il Papa, dopo aver ricambiato l'affetto di migliaia di fedeli riuniti in Piazza San Pietro, ha iniziato la sua catechesi con i commenti sulla domanda che fa riferimento alle "due Chiese"...Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.