Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Altri » Notizie »
Notizie

“Mai il Signore dice che il Regno di Dio è uno spettacolo”, ricorda il Papa a Casa Santa Marta

Pubblicato 2014/11/13
Autore : Gaudium Press

Secondo il Papa, il Regno di Dio cresce ogni giorno grazie a chi lo testimonia senza fare "rumore", pregando e vivendo con fede i suoi impegni in famiglia, al lavoro, nella sua comunità di appartenenza.

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Città del Vaticano (Giovedi, 13-11-2014, Gaudium Press) Secondo il Papa, il Regno di Dio cresce ogni giorno grazie a chi lo testimonia senza fare "rumore", pregando e vivendo con fede i suoi impegni in famiglia, al lavoro, nella sua comunità di appartenenza.

papa_francisco.jpg

Durante la sua omelia alla Casa Santa Marta questo giovedì 13 novembro, il Santo Padre ha descritto il Regno di Dio, che si trova nel silenzio, eppure non si smette di pregare e di curare i propri figli e i propri nonni.

Il Papa ha spiegato che il Regno di Dio non è uno "spettacolo", perché "lo spettacolo tante volte è la caricatura del Regno di Dio".

"Mai il Signore dice che il Regno di Dio è uno spettacolo. E' una festa! Ma è diverso. E' festa, certo, è bellissima. Una grande festa. E il Cielo sarà una festa, ma non uno spettacolo. E la nostra debolezza umana preferisce lo spettacolo", ha detto.

Tante volte, prosegue Papa Francesco, spettacolo è una celebrazione - per esempio delle nozze - alla quale si presenta gente che piuttosto che a ricevere un Sacramento "è venuta a fare lo spettacolo della moda, del farsi vedere, della vanità". Invece, ripete, "il Regno di Dio è silenzioso, cresce dentro.

Poi, soggiunge citando le parole di Gesù, anche per il Regno arriverà il momento della manifestazione di forza, ma sarà solo alla fine dei tempi.

"Il Regno di Dio è umile, come il seme: umile ma viene grande, per la forza dello Spirito Santo. A noi tocca lasciarlo crescere in noi, senza vantarci: lasciare che lo Spirito venga, ci cambi l'anima e ci porti avanti nel silenzio, nella pace, nella quiete, nella vicinanza a Dio, agli altri, nell'adorazione a Dio, senza spettacoli", ha concluso. (LMI)

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

Non si deve dar tempo al tempo, ma all’eternità

La comunicazione di Dio con l'uomo – in particolare negli episodi più salienti narrati nella Sacra Scrittura – è il punto centrale a partire dal quale si svolge la Storia....Leggi tutto

Visita del Papa alla parrocchia di San Giuseppe a Roma

Questa domenica Papa Francesco si è recato in visita pastorale alla parrocchia di San Giuseppe in Aurelio, su via Boccea, a ovest della Diocesi di Roma....Leggi tutto

Vatican Insider lancia pagina in cinese

Il Vatican Insider che integra il quotidiano La Stampa, ed è dedicato esclusivamente alle informazioni generali sul Vaticano, alle attività del Papa, della Santa Sede e alla presenza internazionale della Chiesa cattolica, ora pubblica articoli in cinese....Leggi tutto

Cardinale Zen afferma che l’ateismo è la più grande minaccia in Asia

Durante un simposio sulla Chiesa in Asia tenutosi a Roma, il cardinale Joseph Zen, Vescovo emerito di Hong Kong, ha detto che l'ateismo è la più grande minaccia che il continente......Leggi tutto

Santo Padre canonizzerà sei nuovi santi

Papa Francesco canonizzerà sei Beati la prossima domenica 23 novembre, Solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re....Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.