Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Dottrina » Spiritualità »
Spiritualità

Sogno o realtà?

Pubblicato 2014/07/17
Autore : Suor Carmela Werner Ferreira, EP

L' Luglio 2014 · Araldi del Vangelo 51 aristocratica Baviera ostenta tra i suoi tesori un castello ammirato nel mondo intero, riconosciuto come simbolo non solo della regione in cui fu costruito, ma anche della Germania stessa: Neuschwanstein.

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Neuschwanstein può esser considerato il trionfo del meraviglioso sul funzionale, dello spirito sulla materia, del sogno sulla realtà.

Suor Carmela Werner Ferreira, EP

L' Luglio 2014 · Araldi del Vangelo 51 aristocratica Baviera ostenta tra i suoi tesori un castello ammirato nel mondo intero, riconosciuto come simbolo non solo della regione in cui fu costruito, ma anche della Germania stessa: Neuschwanstein.

Si erge su una roccia incastonata in una posizione privilegiata tra alte montagne dalle cime punteggiate di neve, laghi incontaminati e una foresta lussureggiante, formando un quadro perfetto per il più audace dei monumenti che re Ludwi II ha voluto lasciare in eredità ai posteri. Sebbene il "nuovo cigno di pietra" – tale è il significato del suo nome – sia stato eretto nel XIX secolo e le sue caratteristiche architettoniche siano di ispirazione gotica, esso trascende questo o qualunque altro stile presente per definirsi come un'opera singolare, estranea a una scuola artistica specifica. Più che l'entusiastica ammirazione per la civiltà medievale di chi lo concepì, la costruzione cerca di esprimere una profonda aspirazione dell'anima mai espressa prima con tanto successo: il trionfo del meraviglioso sul funzionale, dello spirito sulla materia, del sogno sulla realtà.

Schloss-Neuschwanstein.jpg

Sorprendendo per l'elegante bellezza delle sue forme, coniuga con armonia qualità apparentemente contrarie, come la leggerezza e la forza, la dolcezza e la maestosità. Soave e accogliente come il palazzo di una principessa, esso, però, "domina in modo sovrano tutto quello che si trova sotto di lui, come chi ghermisce la natura in nome della maestà dei monti che lo precedono. [....] È una vera grinfia che soggioga la montagna, è un autentico eroe che guarda dall'alto i panorami, sentendosi superiore a tutto lo scenario che considera".1

Successive generazioni si arrendono al suo incanto e accorrono da tutto il mondo per confermare quello che si dice rispetto a questo castello da favola. Tutto questo fa di Neuschwanstein l'edificio più visitato e fotografato del paese, forse perché ha sufficiente forza simbolica per persuaderci che il mondo materiale offre il meglio di sé solo quando tocca il sublime.

Neuschwanstein, insomma, ci ricorda che i sogni possono diventare meravigliose realtà...

1 CORRÊA DE OLIVEIRA, Plinio. Sonhando com a Idade Média. In: Dr. Plinio. São Paulo. Anno III. N.23 (Feb., 2000); p.29.

Rivista Araldi del Vangelo, Luglio/2014, n. 135, p. 50 - 51

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

ACI Stampa - Ecco chi sono gli Araldi del Vangelo.

ACI Stampa, una agenzia in lingua italiana del Gruppo ACI- EWTN, pubblica l'articolo "Ecco chi sono gli Araldi del Vangelo", a cura di Veronica Giacometti....Leggi tutto

Corriere della Sera - Gli Araldi del Vangelo...

Il Corriere della Sera, uno storico quotidiano italiano, fondato a Milano nel 1876, pubblica l’articolo "Gli Araldi del Vangelo traducono in italiano il best-seller su San Giuseppe"....Leggi tutto

Comunicato di chiarimento degli Araldi del Vangelo

Questa mane, 7 luglio 2017, in alcuni media di comunicazione degli Araldi del Vangelo è apparsa una pubblicazione con il titolo “Manifesto denunzia – Visita canonica o inquisizione farisaica? – Vogliono distruggere la Chiesa e questo non possiamo permette...Leggi tutto

Quale l’origine della parola “baccalaureato”?

Nell’Antichità, il vincitore di una competizione sportiva riceveva una corona d’alloro – laurus nobilis –, pianta che, per il suo verde perenne, era assimilata alla gloria che non appassisce...Leggi tutto

Lei sapeva...Che l’autore della teoria del “Big Bang” è un sacerdote cattolico?

All’inizio della Prima Guerra Mondiale, un giovane belga particolarmente dotato nelle scienze interruppe i suoi studi all’ Università di Lovanio per arruolarsi nell’esercito del suo paese....Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.