Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Altri » Notizie »
Notizie

Con una Santa Messa, migliaia di giovani cominciano missioni invernali del 2014 in Cile

Pubblicato 2014/07/15
Autore : Gaudium Press

Con molto entusiasmo i giovani consacrati a Dio il loro lavoro come missionari, da sviluppare entro il 20 di luglio in varie località.

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Santiago - Cile (Martedì, 15/07/2014, Gaudium Press) "La nostra esistenza è un tesoro, perché al cuore di ciascuno di voi, dal giorno del battesimo, è il segno di Dio che ci chiama a vivere come Cristo, con le braccia aperte, e il cuore che grida per arrivare alle estremità".

Con queste parole, l'arcivescovo di Santiago, il cardinale Ricardo Ezzati, ha accolto i più di 1.800 studenti universitari che si sono riuniti nel campus San Joaquin dell'Università Cattolica, per assistere alla Messa di invio delle Missioni invernali 2014.

Con molto entusiasmo, i giovani hanno consacrato a Dio il loro lavoro come missionari, da sviluppare entro il 20 di luglio in varie località del Paese, soprattutto nelle zone più remote.

"Giovani coraggiosi e generosi che vivono secondo la loro fede"

Nella sua omelia e ricordando le parole di Papa Francesco, il prelato ha invitato i giovani presenti ad entrare nel cuore della storia per renderci presente Gesù Cristo e il suo Vangelo. Nello stesso senso, li ha esortati a portare ai luoghi di missione una testimonianza di gioia e soddisfazione per essere discepoli di Cristo.

Nel suo discorso, l'arcivescovo li ha incoraggiati a discernere sulla loro vocazione: "Signore, cosa vuoi che io faccia? È una domanda fondamentale per voi", ha detto. Poi ha aggiunto: "Sapete che una delle vocazioni più difficili oggi è quella di essere coniugi e famiglie che vivono secondo il disegno di Dio". Ha anche aggiunto che la Chiesa ha bisogno di apostoli, consacrati dedicati al servizio di Dio.

Infine, il cardinale Ezzati ha espresso ai presenti che "in tutte le sfere della vita personale e sociale, c'è il bisogno di cattolici coraggiosi e generosi che vivano secondo la loro fede e che costruiscano il Regno di Dio". (GPE / EPC)

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

I riti e cerimonie della Santa Chiesa Cattolica: Nostalgia anticipata della Patria Celeste

La Santa Chiesa, nel corso dei secoli, ha arricchito i suoi riti e cerimonie, offrendo occasioni di consolazione spirituale e di veri incontri con Dio...Leggi tutto

L’incontro di due sguardi...

La comunicazione umana, al contrario di quello che a volte appare, non è ristretta soltanto all’espressione verbale. L’uomo si relaziona con il mondo esterno – inclusi gli altri esseri umani – attraverso tutti i suoi sensi, con le più diverse manifestazio...Leggi tutto

Darà solamente “cose buone”

Preghiamo con fiducia. Se chiediamo qualcosa di sconveniente o che pregiudica la nostra salvezza, Dio si prenderà cura di indirizzare le nostre aspirazioni e ci esaudirà in forma sovrabbondante e magnifica....Leggi tutto

Chiese fatte a immagine del Cielo

Un ameno pomeriggio primaverile dell'anno 1153, un gruppo di monaci rivestiti del caratteristico abito bianco giunse in terre lusitane e, per decisione di el-rei, s'insediò in un villaggio ubicato nell'intersezione di due piccoli fiumi...Leggi tutto

Non si deve dar tempo al tempo, ma all’eternità

La comunicazione di Dio con l'uomo – in particolare negli episodi più salienti narrati nella Sacra Scrittura – è il punto centrale a partire dal quale si svolge la Storia....Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.