Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Dottrina » Spiritualità »
Spiritualità

“Se non si sostiene la famiglia, l’umanità si distrugge”

Pubblicato 2019/08/05
Autore : Eduardo Caballero

Era gli eventi promossi durante il 5º Incontro Mondiale delle Famiglie, a Valencia, Spagna, ha occupato un posto di speciale rilievo il Congresso Teologico-Pastorale, vista la sua importanza in campo dottrinario

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Con conferenze pronunciate dalle più illustri autorità ecclesiastiche, il Congresso ha chiarito la dottrina della Chiesa
eduardo.jpg
sulla famiglia, accentuando il suo ruolo indispensabile per la stessa sopravvivenza della civiltà.

Eduardo Caballero

Era gli eventi promossi durante il 5º Incontro Mondiale delle Famiglie, a Valencia, Spagna, ha occupato un posto di speciale rilievo il Congresso Teologico-Pastorale, vista la sua importanza in campo dottrinario. Circa 9mila partecipanti, provenienti da tutto il mondo, hanno assistito ad una serie di brillanti ed approfondite conferenze, nelle quali teologhi d'alto livello hanno fatto luce sul valore dell'istituzione familiare, come fondamento della società, pilastro basilare della civiltà e ambiente ideale ed efficace per la trasmissione della fede.

Oltre ad essere messa a fuoco secondo la dottrina perenne della Chiesa, la famiglia è stata analizzata attraverso molteplici punti di vista (pastorale, sociologico, psicologico, biologico, ecc.), promuovendo inoltre dibattiti su temi connessi, come l'aborto, l'eutanasia e la genetica. Si è ottenuta, in questo modo, una visione complessiva sulle minacce che circondano quest'istituzione al momento attuale e sulle sue prospettive di difesa.

Le leggi contrarie alla famiglia sono ingiuste

Il Cardinale William Joseph Levada, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede e uno dei più illustri teologi presenti al Congresso, ha riflettuto su un elevato aspetto della questione, spiegando che "l'autore del matrimonio è Dio stesso, perché la vocazione al matrimonio si inscrive nella natura stessa dell'uomo e della donna". Ha usato parole chiare e irrefutabili per definire la situazione della famiglia nel mondo attuale: Essa è la"cellula fondamentale della struttura della società, e, pertanto, anteriore a qualsiasi riconoscimento da parte dell'autorità pubblica e necessaria a questa".

Riferendosi alle leggi che oltraggiano quest'istituzione basilare della società umana, ha affermato che il cattolico "ha l'obbligo, in coscienza, di non seguire le prescrizioni delle autorità civili quando sono contrarie alle esigenze dell'ordine morale, ai diritti fondamentali delle persone o alle esigenze del Vangelo". Ha spiegato che le leggi umane e le decisioni giudiziarie che non la rispettano, sono contrarie alla Legge di Dio e, pertanto, "devono essere considerate ingiuste". Le parole del Cardinale Levada sono state accolte da uno scroscio di applausi e sono state oggetto di numerosi commenti in interviste collettive alla stampa e nelle diverse cerchie di conversazione a margine del Congresso.

L'ambiente familiare e la trasmissione della fede

Non meno interessante è stata la lucida esposizione del Cardinale Antonio Cañizares, Arcivescovo di Toledo e Primate di Spagna,che ha affrontato il tema "La famiglia e la trasmissione della fede". Dopo aver segnalato che l'istituzione familiare è il solco primo e insostituibile per la trasmissione della fede, il luogo in cui abbiamo appreso a essere cristiani, ha aggiunto: "L'esperienza personale rende evidente che, quando viene meno la famiglia, sorgono serie difficoltà per trasmettere e accogliere la fede; e che, quando questa trasmissione non avviene nell'ambito della famiglia durante i primi passi della vita, è difficile suscitarla anni più tardi."

Istituzione naturale e patrimonio dell'umanità

Il Cardinale Julián Herranz, Presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi e la maggiore autorità in materia di Diritto Canonico, ha analizzato l'istituzione della famiglia sotto il punto di vista della legge naturale e della sua dimensione
img_01.jpg
Circa 9mila persone hanno parte-
cipato al Congresso (in alto, Card.
López Trujillo e Card. Franc Rodé)
Fotos: Sergio Hollmann
antropologica: "In fondo, questa dimensione antropologica è l'unica che può garantire la tutela dell'identità naturale e sociale della famiglia di fronte all'abuso delle ideologie, soprattutto del fondamentalismo relativista. (...) La verità sulla famiglia è primariamente una realtà antropologica, non è un postulato di carattere religioso e tanto meno cristiano.

La famiglia basata sul matrimonio o unione di uomo e donna, aperta alla procreazione ed educazione dei figli, tale come la concepiva la tradizione millenaria della cultura greco- romana, è un patrimonio dell'umanità, un'istituzione naturale, vero pilastro della società." In seguito ha chiarito che è vero che, avendo Cristo elevato il matrimonio alla condizione di Sacramento, la famiglia cristiana coopera con Dio, non solo nel generare la vita naturale, ma anche nel coltivare le sementi della vita divina ricevuta nel Battesimo. "Ma- ha aggiunto - questa verità di fede non altera, al contrario, arricchisce la verità di ragione sulla realtà antropologica della famiglia".

Ha inoltre affermato che è giusto che, non solo i partecipanti del Congresso, ma anche i giuristi, antropologi, sociologi e politici di tutte le tendenze si facciano, operando poi in funzione di essa, la seguente domanda: "Quale tema di interesse pubblico può essere più importante per il futuro della società del tema della famiglia?

Giovanni Paolo II, il Papa della famiglia e della vita

È stato molto applaudito anche il Cardinale di Cracovia, Stanislaw Dziwisz. Essendo stato per molti anni segretario di Giovanni Paolo II, la sua esposizione ha riguardato il tema "Giovanni Paolo II, il Papa della famiglia e della vita". Ha chiarito che il pensiero teologico- filosofico di questo compianto Pontefice non ha avuto inizio con la sua ascesa alla Cattedra di Pietro, ma è maturato lungo tutto il suo servizio pastorale come sacerdote, poi vescovo e, infine Papa. Ha detto ancora che la chiave dell'azione di Giovanni Paolo II per la famiglia era, prima di tutto, la preghiera: "La preghiera sarà la costante principale della Chiesa nella sua preoccupazione per la famiglia. Si tratta di pregare per la famiglia, pregare in famiglia e, anche, della preghiera del sacerdote con la famiglia".

Questa causa è seria, questa causa è nobile

Molte altre pagine sarebbero necessarie per offrire una piccola sintesi delle restanti conferenze. Tutte, senza eccezione alcuna, sono state eccellenti. Per esempio, il Cardinale Arcivescovo di Bologna, Carlo Caffarra, ha fatto un ben
img_02.jpg
documentato monito riguardo l'offensiva del laicismo contro la famiglia cristiana, principalmente in paesi europei. Con pari brillantezza e profondità, il Cardinale Raffaele Martino, Presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, ha dissertato sull'importanza attribuita alla famiglia nel Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa.

Infine, una parola sul Cardinale Alfonso López Trujillo, Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, che ha compiuto alla perfezione il suo compito di organizzatore di questo 5º Incontro. In dichiarazioni alla stampa, ha affermato: "Molte volte, i cristiani pensano che quello che la legge permette è morale. E questo è una falsità. Se la legge è ingiusta, non le si deve obbedire".

Ha messo in risalto anche la necessità di preparare le famiglie ad essere la forza di una battaglia nobile e non diventare vittime di imposizioni che distruggono la realtà e il significato del matrimonio. "Tutto quanto si deve fare, parte da un'idea: la causa è seria, la causa è nobile; se non la si sostiene, l'umanità si distrugge" - ha concluso.

(Revista Araldi del Vangelo, Agosto/2006, n. 33, p. 20 - 21)

 

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

ACI Stampa - Ecco chi sono gli Araldi del Vangelo.

ACI Stampa, una agenzia in lingua italiana del Gruppo ACI- EWTN, pubblica l'articolo "Ecco chi sono gli Araldi del Vangelo", a cura di Veronica Giacometti....Leggi tutto

Corriere della Sera - Gli Araldi del Vangelo...

Il Corriere della Sera, uno storico quotidiano italiano, fondato a Milano nel 1876, pubblica l’articolo "Gli Araldi del Vangelo traducono in italiano il best-seller su San Giuseppe"....Leggi tutto

Comunicato di chiarimento degli Araldi del Vangelo

Questa mane, 7 luglio 2017, in alcuni media di comunicazione degli Araldi del Vangelo è apparsa una pubblicazione con il titolo “Manifesto denunzia – Visita canonica o inquisizione farisaica? – Vogliono distruggere la Chiesa e questo non possiamo permette...Leggi tutto

Quale l’origine della parola “baccalaureato”?

Nell’Antichità, il vincitore di una competizione sportiva riceveva una corona d’alloro – laurus nobilis –, pianta che, per il suo verde perenne, era assimilata alla gloria che non appassisce...Leggi tutto

Lei sapeva...Che l’autore della teoria del “Big Bang” è un sacerdote cattolico?

All’inizio della Prima Guerra Mondiale, un giovane belga particolarmente dotato nelle scienze interruppe i suoi studi all’ Università di Lovanio per arruolarsi nell’esercito del suo paese....Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.