Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Santo del Giorno »
Santo del Giorno

Beata Maria del Divino Cuore di Gesù (Droste Zu Vischering)

Pubblicato 2011/06/08
Autore : Don Marco Grenci

La beata Maria Droste Zu Vischering nacque l'8 settembre 1863 a Münster, da una delle più antiche famiglie dell'aristocrazia della Westfalia insieme con il fratello Max

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Münster, Westfalia, 8 settembre 1863 - Oporto, 8 giugno 1899

La beata Maria Droste Zu Vischering nacque l'8 settembre 1863 a Münster, da una delle più antiche famiglie dell'aristocrazia della Westfalia insieme con il fratello Max. Il cammino ascetico della Beata, iniziato con la Prima Comunione, ebbe il suo culmine nei favori mistici ossia i "carismi" che la rendono apostolo della devozione del Cuore di Gesù.

01.JPG

Questo è il messaggio della Beata alla Chiesa, che ha le sue radici nel 1883 quando, ventenne, ebbe più perfetta conoscenza del culto del Sacro Cuore, al quale in quell'anno l'intera famiglia si era consacrata. Dopo una breve esperienza tra le Suore di S. Giuseppe di Chambery e alcuni anni di volontario ritiro nel castello di Darfeld, entra, nel 1888, tra le Suore del Buon Pastore. Morirà a Oporto nel 1899, nella comunità dove era superiora da quattro anni. La memoria liturgica è l'8 giugno.

Ecco le parole del Santo Padre nell'omelia della celebrazione eucaristica di beatificazione: "La Chiesa ancora una volta esulta per cinque suoi eroici figli. In questo Anno Santo rifulge in modo particolare la nota della santità della Chiesa: "l'universale vocazione alla santità", posta in luce dal Concilio Vaticano II (Lumen Gentium 39-42) per tutte le categorie della Chiesa - Vescovi, sacerdoti, religiosi, laici di ogni condizione e stato - viene stupendamente confermata da queste figure, forti, umili, sconosciute finora ai più, eppure ricchissime di esempi mirabili, di richiami validissimi, che ce le rendono vicine, simili, imitabili, e ci scuotono col loro impegno di dedizione operosa a Dio e ai fratelli. [...] Il genere umano viene da essi nobilitato e abbellito, perché continua ad esprimere dal suo grembo campioni di umanità completa e fedele alla grazia, i quali ci dicono che, nonostante tutto, il bene c'è, il bene lavora, il bene si diffonde, sia pure silenzioso, e supera in definitiva con i suoi benefici... il male. [...] Il messaggio che ci fanno giungere i nuovi Beati è quello comune a tutti coloro che hanno preso sul serio il Vangelo: amore a Dio..., e amore al prossimo, come e più di se stessi. È la via regale della santità, fuori della quale non si costruisce nulla di valido per il Regno di Dio".

Site: santiebeati.it
Autore: Don Marco Grenci
Foto: santiebeati.it

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

Maria: fonte di gioia e fervore

"Vergine Immacolata, Madre della Chiesa, alimenta l’entusiasmo di tutti i componenti della nostra Diocesi: delle parrocchie e dei gruppi ecclesiali, delle associazioni e delle nuove forme di impegno apostolico che il Signore va suscitando......Leggi tutto

Gesù, fonte della temperanza

La medicina ha raggiunto, ai giorni nostri, un successo straordinario, curando malattie anticamente considerate mortali. ...Leggi tutto

Incontro con Gesù, Maria ed i Santi, alternativa al Halloween nelle Filippine

Nello scorso 24 ottobre, i bambini delle famiglie dell'Accademia Cattolica Filippina hanno vissuto una festa colorata in costume che li ha aiutati a esporre gli insegnamenti della Fede e a prepararsi per la celebrazione della prossima Festa di Tutti......Leggi tutto

Singapore sarà consacrata a Maria, Stella della Nuova Evangelizzazione

L'Arcivescovo di Singapore, Don William Goh, ha annunciato attraverso una Lettera pastorale la sua decisione di consacrare il territorio alla Beata Vergine sotto il titolo di Maria, Stella della Nuova Evangelizzazione....Leggi tutto

Gesù ci perdona se noi ci lasciamo perdonare, scrive il Papa su Twitter

Nel messaggio di questo giovedì 25 settembre, il Santo Padre ha ricordato a tutti che Nostro Signore Gesù Cristo conosce le nostre debolezze e peccati e ci perdona......Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.