Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Arte e Cultura » Storia della Chiesa »
Storia della Chiesa

Il Vangelo illustrato

Pubblicato 2011/04/27
Autore : redazione

Il convento di San Marco e il Beato Angelico sono nomi indissociabili. Nel corso di sei anni (1439-1445), il pittore concentrò il suo impegno per rendere questo edificio una sorta di Vangelo illustrato e colorato...

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Gli affreschi del Convento di San Marco

Il convento di San Marco e il Beato Angelico sono nomi indissociabili. Nel corso di sei anni (1439-1445), il pittore concentrò il suo impegno per rendere questo edificio una sorta di Vangelo illustrato e colorato, dove 54 grandi composizioni murali adornano 47 celle e altri ambienti, nei quali si possono contare più di 300 figure umane. Si tratta di un lavoro monumentale, promosso dalla volontà dei Medici, dell'architetto Michelozzi e del priore di San Marco, di ultimare con una decorazione adeguata, tutto lo sforzo speso nella nuova costruzione.

01.jpg 02.jpg
Adorazione dei Magi (particolare) Presentazione al tempio

La prima e modesta intenzione di Fra Angelico era di edificare i frati e aiutarli nella meditazione, ma questo lavoro era destinato ad assumere un rilievo ben più ampio: "Il ciclo pittorico di San Marco si mostra come una manifestazione artistico - culturale di tale qualità intellettuale, di tale ispirazione spirituale, che deve senza dubbio esser situato tra le più elevate conquiste di tutto il secolo XV".14

La sua pianificazione è semplice. Studi approfonditi mostrano che la scelta dei passi biblici ritratti non obbedisce a un criterio prestabilito, ma sboccia spontaneamente dall'ispirazione dell'artista. Questo conferisce all'insieme una nota di speciale naturalità e sorpresa, facendo di ogni cella o angolo di corridoio una gradevole successione pittorica fuori da qualsiasi schema. Si possono scoprire mani di collaboratori, che eseguono un lavoro ovviamente inferiore rispetto al maestro.

03.jpg 04.jpg
Bacio di Giuda Crocifissione

La nota preponderante degli affreschi di San Marco è la semplicità, frutto del desiderio dell'artista di presentare il valore intrinseco del passo ritratto, senza trattenere l'osservatore con elementi capaci di distrarlo da questo linguaggio spirituale. "Gli affreschi che Fra Angelico dipinse nelle celle del dormitorio di San Marco si caratterizzano, soprattutto, per la forza espressiva del suo sobrio linguaggio pittorico, per la struttura chiara della composizione e per l'assenza di qualsiasi particolare mondano [...]. In accordo col carattere di un'opera che vuole suscitare la devozione, il linguaggio espressivo è semplice e discreto, adeguato al luogo e al fine che si propone".15

Nel Convento di San Marco tutto è degno di nota, e incorreremo in parzialità se scegliessimo un aspetto da evidenziare a detrimento di altri. Ci tocca ripetere con l'Autore Sacro, riguardo a questa piccola porzione di paradiso ideata dall'Angelico, che lì ogni singola cosa è buona, ma l'insieme è "molto buono" (cfr. Gn 1, 1- 31).

05.jpg 06.jpg
Preparazione per la sepoltura "Noli me tangere"

(Rivista Araldi del Vangelo , Aprile / 2011, n. 96, p. 24 - 25)

Suo voto :
0
Risultato :
0
- Voti: 0

Articoli suggeriti

ACI Stampa - Ecco chi sono gli Araldi del Vangelo.

ACI Stampa, una agenzia in lingua italiana del Gruppo ACI- EWTN, pubblica l'articolo "Ecco chi sono gli Araldi del Vangelo", a cura di Veronica Giacometti....Leggi tutto

Corriere della Sera - Gli Araldi del Vangelo...

Il Corriere della Sera, uno storico quotidiano italiano, fondato a Milano nel 1876, pubblica l’articolo "Gli Araldi del Vangelo traducono in italiano il best-seller su San Giuseppe"....Leggi tutto

Comunicato di chiarimento degli Araldi del Vangelo

Questa mane, 7 luglio 2017, in alcuni media di comunicazione degli Araldi del Vangelo è apparsa una pubblicazione con il titolo “Manifesto denunzia – Visita canonica o inquisizione farisaica? – Vogliono distruggere la Chiesa e questo non possiamo permette...Leggi tutto

Quale l’origine della parola “baccalaureato”?

Nell’Antichità, il vincitore di una competizione sportiva riceveva una corona d’alloro – laurus nobilis –, pianta che, per il suo verde perenne, era assimilata alla gloria che non appassisce...Leggi tutto

Lei sapeva...Che l’autore della teoria del “Big Bang” è un sacerdote cattolico?

All’inizio della Prima Guerra Mondiale, un giovane belga particolarmente dotato nelle scienze interruppe i suoi studi all’ Università di Lovanio per arruolarsi nell’esercito del suo paese....Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.