Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Devozioni » Preghiere »
Preghiere

A Maria, Madre di misericordia

Pubblicato 2010/02/03
Autore : Sant’Alfonso Maria de Liguori

Madre degnissima del mio Dio e mia Sovrana, Maria. Vedendomi così spregevole e macchiato di colpe, non dovrei avere l'arroganza di rivolgermi a te e chiamarti Madre mia

| Stampare | Email E-mail | Report! Correggere | Share

Madre degnissima del mio Dio e mia Sovrana, Maria. Vedendomi così spregevole e macchiato di colpe, non dovrei avere l'arroganza di rivolgermi a te e chiamarti Madre mia. Non voglio, però, che le mie  miserie mi privino della consolazione e della fiducia di cui sono compenetrato, dandoti questo dolce nome.

01.jpg
Statua pellegrina dell'Immacolato
Cuore di Maria

È vero che merito i tuoi rifiuti, ma ti chiedo di considerare quanto ha fatto e sofferto per me il tuo divino Figlio Gesù. Dopo di che, rifiutami, se lo puoi. Sono un miserabile peccatore. Più degli altri ho oltraggiato la Maestà divina. Ahimè! Il male è fatto. A te, che puoi rimediarlo, imploro in questo momento: Vieni a soccorrermi, Madre mia.

Non dire che non mi puoi aiutare, perché so che sei onnipotente e dal tuo Dio ottieni tutto quello che desideri. Se mi rispondi che non vuoi soccorrermi, indicami almeno a chi devo rivolgermi per essere consolato in questa mia estrema angoscia.

Sotto la protezione di Sant'Anselmo, oso dire a te e al tuo divino Figlio: "Abbi pietà di me, o dolcissimo Redentore mio, perdonandomi, e anche Tu, o Madre mia, intercedendo in mio favore, mostrami in chi posso trovare più misericordia ed avere più fiducia che in voi".

Ah! Certamente, nessuno potrei trovare, né in terra né in cielo, che abbia più commiserazione di voi dei disgraziati, e possa soccorrermi meglio: dato che Tu, Gesù, sei mio Padre, e Tu, Maria, sei mia Madre; amate quelli che sono più miserabili e andate in cerca di loro per salvarli.

Sono degno dell'inferno, poiché degli uomini sono il più miserabile. Ma a voi non è necessario venire in cerca di me. Non pretendo che lo facciate: mi presento spontaneamente a Voi nella sicura speranza che non mi abbandonerete. Sono qui ai vostri piedi: o mio Gesù, perdonami; o Maria, Madre mia, soccorrimi.

(Le più belle preghiere di Sant'Alfonso Maria de Liguori, Petrópolis: Vozes, 1961, pagg:461-462)

(Rivista Araldi del Vangelo,Febbraio/2010, n. 82, p. 30)

Suo voto :
0
Risultato :
5
- Voti: 4

Articoli suggeriti

Comunicato di chiarimento degli Araldi del Vangelo

Questa mane, 7 luglio 2017, in alcuni media di comunicazione degli Araldi del Vangelo è apparsa una pubblicazione con il titolo “Manifesto denunzia – Visita canonica o inquisizione farisaica? – Vogliono distruggere la Chiesa e questo non possiamo permette...Leggi tutto

I riti e cerimonie della Santa Chiesa Cattolica: Nostalgia anticipata della Patria Celeste

La Santa Chiesa, nel corso dei secoli, ha arricchito i suoi riti e cerimonie, offrendo occasioni di consolazione spirituale e di veri incontri con Dio...Leggi tutto

Quale l’origine della parola “baccalaureato”?

Nell’Antichità, il vincitore di una competizione sportiva riceveva una corona d’alloro – laurus nobilis –, pianta che, per il suo verde perenne, era assimilata alla gloria che non appassisce...Leggi tutto

Lei sapeva...Che l’autore della teoria del “Big Bang” è un sacerdote cattolico?

All’inizio della Prima Guerra Mondiale, un giovane belga particolarmente dotato nelle scienze interruppe i suoi studi all’ Università di Lovanio per arruolarsi nell’esercito del suo paese....Leggi tutto

Maria: fonte di gioia e fervore

"Vergine Immacolata, Madre della Chiesa, alimenta l’entusiasmo di tutti i componenti della nostra Diocesi: delle parrocchie e dei gruppi ecclesiali, delle associazioni e delle nuove forme di impegno apostolico che il Signore va suscitando......Leggi tutto

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.