Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.

“Abbiamo un Amico in comune: Gesù Cristo. Egli è la luce che è al centro della Chiesa, il nostro punto di riferimento nella Storia e ai nostri giorni”. Queste brevi parole potrebbero ben sintetizzare il breve ma fruttuoso soggiorno del Cardinale Erdo in terra brasiliana.

   Palestras-no-Auditório-São-João-Paulo-II.jpg    na-Faculdade-de-Teologia-da-Pontifícia-Universidade-Católica-de-São-Paulo.jpg
auditório-do-seminário-dos-Arautos.jpg auditório-do-seminário-dos-Arautos4.jpg

Presentazione del Congresso Eucaristico - Conferenze nell'Auditorium San Giovanni Paolo II dell'Arcidiocesi di San Sebastiano di Rio de Janeiro (foto 1), nella Facoltà di Teologia della Pontificia Università Cattolica di San Paolo (foto 2) e nell'Auditorium del Seminario degli Araldi, a Caieiras (foto 3-4) sono servite a presentare il lavoro di preparazione del Congresso e a invitare tutti a partecipare

Con l'intento di divulgare il 52º Congresso Eucaristico Internazionale che si terrà il prossimo anno in Ungheria, il Cardinale Péter Erd?, Arcivescovo di Esztergom-Budapest, lo scorso settembre si è recato in Brasile per una breve visita.

Durante il soggiorno nel paese, Sua Eminenza ha svolto un intenso programma di riunioni e conferenze stampa, durante le quali ha invitato tutti i brasiliani a partecipare al grande evento, sia di persona sia attraverso la preghiera, e così crescere in unione con Gesù Sacramentato.

Riunioni con il clero di San Paolo e Rio

Il viaggio è iniziato a Rio de Janeiro, dove, su invito del Cardinale Orani João Tempesta, OCist, il Cardinale Erd? ha tenuto una conferenza per il clero dell'arcidioce si il 25 settembre. Con il supporto di abbondante materiale audiovisivo, ha parlato dei preparativi per il congresso, che si terrà tra il 13 e il 20 settembre del prossimo anno. Il Cardinale ha visitato anche il Monastero di San Benedetto e ha presieduto la recita dei Vespri nel seminario arcidiocesano.

Il venerdì successivo, a San Paolo, ha annunciato il Congresso Eucaristico Internazionale alla Facoltà di Teologia della Pontificia Università Cattolica per un gruppo di chierici, religiosi e laici. E' stato il Cardinale Odilo Pedro Scherer a presentare il Cardinale Erd? ai presenti. Oltre ad annunciare il congresso e a discutere sul documento di base elaborato per l'evento, ha parlato della ricchezza e della cultura della sua nazione, la cui storia recente è segnata da più di trent'anni di dominio comunista.

Messa e cena nella casa generalizia

Mons. Erd? ha approfittato anche della sua visita in Brasile per visitare varie case degli Araldi del Vangelo. Il 26 settembre, di ritorno da Rio de Janeiro, si è fermato a Ubatuba per passare la notte e celebrare la Messa nella Casa Lumen Maris, nella cui cappella, dedicata alla Madonna del Pilar, si celebrano settimanalmente quattro Messe, molto frequentate sia da residenti della regione che da turisti, sempre numerosi.

Alla fine del pomeriggio dello stesso giorno, Sua Eminenza è arrivata al seminario minore degli Araldi situato a Caieiras, dove sarebbe stato ospitato durante il suo soggiorno a San Paolo. I membri del settore maschile e femminile dell'istituzione che erano lì per partecipare alla Messa vespertina nella Basilica del la Madonna del Rosario lo hanno accolto con un caloroso applauso. 

Il giorno successivo, dopo la menzionata riunione al PUC, si è diretto alla Casa Monte Carmelo1 per presiedere una solenne Eucaristia nella quale hanno concelebrato i Rev.mi Padre Bruno Esposito, OP, Don Alex Barbosa de Brito, EP, e Don Ramón Ángel Pereira Veiga, EP, sacerdoti che lo hanno accompagnato durante la sua permanenza nel paese. Centinaia di membri del settore femminile degli Araldi hanno partecipato alla celebrazione.

Mons. Erd? ha iniziato la Santa Messa ringraziando tutti per la loro presenza ed esprimendo la sua gioia per l'accoglienza riservatagli dai membri dell'istituzione: "Mi sento come se fossi a casa mia", ha affermato. Già nella sua omelia ha mostrato come nella Storia della Chiesa i periodi di persecuzione e distruzione siano seguiti da resurrezioni e ricostruzioni In seguito, ha percorso i vari ambienti dello spazioso edificio, ha pregato qualche istante davanti al Santissimo Sacramento esposto nella cappella dell'Adorazione Perpetua e ha visitato le strutture del Collegio degli Araldi del Vangelo Internazionale, annesso alla residenza delle religiose.

La visita si è conclusa con una lunga cena, al termine della quale il Coro Maria Bambina, composto da studentesse e giovani del settore femminile, ha interpretato diverse musiche in omaggio a Sua Eminenza. Un violino e due flauti traversi suonati da giovanissime strumentiste hanno accompagnato le voci delle cantanti.

Cardeal-foi-recebido-calorosamente-pelas-irmãs-Arauto1.jpg   Cardeal-foi-recebido-calorosamente-pelas-irmãs2.jpg
Cardeal-Erdo-reza-na-Capela-de-Adoração-ao-Santíssimo-Sacramento.jpg diversos-ambientes-da-casa-e-do-colegio2.jpg
Cardeal-Erdo-conversou-longamente-com-as-irmãs_Easy-Resize.jpg No-fim-foi-lhe-oferecido-um-jantar-ao-Cardeal-Erdo.jpg

Società Regina Virginum - Il 27 settembre il Cardinale è stato accolto calorosamente dalle suore nella Casa Generalizia della Società di Vita Apostolica Regina Virginum (foto 1). Lì ha celebrato una solenne Eucaristia (foto 2), ha pregato nella Cappella dell'Adorazione del Santissimo Sacramento (foto 3), ha visitato le diverse aree della casa e della scuola annessa (foto 4) e ha conversato a lungo con le suore (foto 5). Alla fine gli è stata offerta una cena (foto 6)

Conferenza per centinaia di araldi

Sabato mattina, 28 settembre, più di mille membri degli Araldi del Vangelo hanno riempito l'auditorium del seminario minore per assistere alla conferenza del Cardinale sul Congresso Eucaristico Internazionale di Budapest. Davanti ad un numeroso pubblico composto da membri dei settori maschile e femminile, nonché da cooperatori dell'istituzione, ha potuto spiegare le ragioni teologiche dell'evento, informare sui suoi preparativi e sulla programmazione e parlare del motto: "Sono in te tutte le mie sorgenti" (Sal 87, 7).

Al termine dell'esposizione, ha parlato del compianto Cardinale József Mindszenty, di venerata memoria, esempio di fede indistruttibile e di esistenza edificante durante il periodo buio in cui la Chiesa in Ungheria era sotto il giogo del regime comunista.

Il Cardinale Erd? ha poi risposto alle più svariate domande dell'auditorium, una delle quali gli chiedeva di raccontare come era stata la sua vocazione al sacerdozio. Il modo in cui questa vocazione è sorta in mezzo al suddetto periodo di persecuzione, l'eroico cammino da lui percorso nella clandestinità fino all'ordinazione sacerdotale sono stati per i partecipanti una commovente e viva testimonianza di fedeltà alla Chiesa, oltre che un potente incentivo a servire Nostro Signore con integrità e coraggio.

La conferenza si è conclusa con un caloroso invito ai presenti: "Venite in Ungheria e saremo tutti uniti per vivere questa Fede". Dopo la conferenza, il Cardinale è partito per San Paolo, dove ha visitato la Cattedrale e, a seguire, si è recato in una delle case che la Comunità Cattolica Shalom possiede in città. Lì è stato ricevuto dal fondatore, Moysés Louro de Azevedo Filho, ha celebrato la Santa Messa e ha fatto una riunione per i membri di questo movimento.

Messa solenne nella basilica

Il giorno seguente, il Cardinale Peter Erd? ha presieduto la Messa domenicale nella Basilica della Madonna del Rosario, concelebrata da Padre Bruno Esposito, OP e da tre sacerdoti araldi. Lo spazioso tempio era gremito di membri dell'istituzione e fedeli della Parrocchia della Madonna delle Grazie che volevano conoscere da vicino questo esponente della Chiesa Universale.

Al termine della celebrazione, Don Alex Barbosa de Brito, EP, a nome di Mons. João e di tutti i membri degli Araldi del Vangelo, ha espresso la soddisfazione derivante dal clima conviviale di quei giorni, rivolgendo al Cardinale alcune parole di gratitudine per la visita fatta in un momento così speciale della storia degli Araldi del Vangelo, per la sua testimonianza personale come membro di una Chiesa di martiri ed eroi e per la diligenza con cui si sta organizzando il prossimo Congresso Eucaristico Internazionale.

Ancora prima della benedizione finale, Sua Eminenza si è rivolto ai presenti, dicendo: "Grazie mille per questa gentilissima accoglienza, che mi ha commosso moltissimo! Mi chiedevo il perché di tanta gioia, tanta manifestazione di amicizia e di considerazione nei miei confronti. Riflettendo un po', ho scoperto che la ragione, dopo tutto, è una sola: abbiamo un Amico in comune... E questo Amico comune è Gesù Cristo. Egli è al centro della Chiesa, Egli è il nostro punto di riferimento nella Storia e anche nei nostri giorni. RingraziamoLo per aver potuto celebrare ancora una volta oggi, e in una forma così solenne, la sua Santa Eucaristia".

Missa-na-Casa-Lumen-Maris.jpg   Cardeal-chega-ao-seminário-dos-Arautos.jpg
No-domingo-presidiu-a-Missa-de-11h-na-Basílica-de-Nossa-Senhora-do-Rosario.jpg Sua-Eminência-quis-assistir-o-alardo-de-início-das-aulas-do-Colégio-dos-Arautos-do-Evangelho-Internacional.jpg

Tre giorni di intensa condivisione - La notte del 26, dopo aver pernottato e celebrato la Messa nella Casa Lumen Maris (foto 1), il Cardinale è arrivato al Seminario degli Araldi (foto 2). Domenica ha presieduto alle 11:00 la Messa nella Basilica della Madonna del Rosario (foto 3). Prima di salutare gli Araldi, Sua Eminenza ha voluto assistere al cerimoniale di inizio delle lezioni del Collegio degli Araldi del Vangelo Internazionale (foto 4).

Fine del soggiorno

L'ultimo giorno della sua permanenza nel seminario minore, il Cardinale Erd? ha voluto assistere alla rassegna di inizio delle lezioni del Collegio Araldi del Vangelo Internazionale. Si è posto allora di fronte alla basilica, dove ha seguito attentamente tutto il cerimoniale realizzato. Al congedo, lo hanno invitato a immortalare questi giorni di speciale comunione con una foto con
gli insegnanti e gli studenti.

Nonostante il breve periodo della visita, la presenza del Cardinale Erd? nelle case degli Araldi è stata motivo di grande gioia non solo per i membri dell'istituzione, ma anche per Sua Eminenza, che ha affermato di aver notato la benevolenza in tutta l'accoglienza, concludendo che, come ha detto nelle sue parole finali, essa è il frutto del punto fondamentale dell'unione che ci lega. (Rivista Araldi del Vangelo, Novembre/2019, n. 198, p. 16 a 19)

1 Casa generalizia della Società di Vita Apostolica Regina Virginum, situata a Caieiras (Brasile).

Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.