Versione 0.6 Beta. Login | Registrarsi

Login

E-mail:
Password:
Non ti sei ancora registrato?
Fai clicca qui per acedere la comunità degli Araldi del Vangelo. Scrivi i tuoi commenti sulle attività.
Home » Dottrina » Commenti al Vangelo »



Il premio concesso a quelli che più amano

L'origine della Solennità della Pasqua risale all'Antico Testamento, quando gli israeliti uscirono dalla schiavitù dell'Egitto dopo quattro secoli di cattività - (2014/05/12) ...Leggi tutto



Elevato ad altezze inimmaginabili...

Figura eccezionale, esaltata dalla Chiesa insieme con quella di Maria, non sarà mai abbastanza lodare San Giuseppe, tale è la quantità di meraviglie e privilegi di cui è piaciuto a Dio cumularlo - (2014/04/25) ...Leggi tutto



La presentazione del Signore

In attesa del Messia, glorie e vicissitudini del Tempio di Gerusalemme. Quasi sei secoli prima, questa costruzione fu totalmente distrutta - (2014/02/19) ...Leggi tutto



Il sale della convivenza e la luce del buon esempio

Studiando la vita pubblica di Nostro Signore Gesù Cristo, possiamo verificare l'esistenza di un piano di apostolato molto ben tracciato, logico e coerente - (2014/02/17) ...Leggi tutto



Lo Spirito Santo e i nostri stupori?

Stando con i bambini non è difficile constatare il loro senso del meraviglioso. Quando l'innocente è in formazione e spuntano i primi barlumi dell'uso della ragione, egli si incanta per tutto quanto vede... - (2014/01/15) ...Leggi tutto



La via per la felicità

Diceva il celebre teorico di guerra Karl von Clausewitz1 che il miglior modo per vincere un avversario è fargli perdere la voglia di combattere, poiché la diminuzione della sua forza morale è la causa principale del suo annichilimento fisico - (2013/12/12) ...Leggi tutto



Dieci guarigioni e un miracolo

Rare volte interrompiamo le occupazioni quotidiane per considerare quanti beni ci sono concessi dalla Divina Provvidenza nel corso della nostra vita, sebbene non li abbiamo chiesti o tantomeno desiderati - (2013/10/15) ...Leggi tutto



Tra il perdono e la perseveranza, cosa preferisce Dio?

Gli uomini sono soliti giudicare gli atteggiamenti altrui, generalmente, con il seguente criterio: Ha agito bene? Merita premio e stima. - (2013/09/16) ...Leggi tutto



Il Giudice e la vedova

L´anima umana ha sete dell´infinito. Per Dio, siamo stati creati e questa è la ragione di vivere continuamente alla ricerca della felicità, senza dolori o ostacoli, in un rapporto sociale perfetto e armonioso. - (2013/09/11) ...Leggi tutto



Il Precursore e a Restituzione

"Il simile si rallegra con il suo simile" dice um antico proverbio latino, e in effetti questo è un principio inerente a tutti gli esseri con vita, nella misura in cui siano passibili di felicità. - (2013/09/09) ...Leggi tutto


Copyright Araldi del Vangelo. Tutti i diritti riservati.